Estetica oncologica e Micropigmentazione ricostruttiva

Un nuovo approccio alla qualità della vita dei pazienti

Un italiano su due e un’italiana su tre é in terapia oncologica e lo sarà nel corso della sua vita. Molti di noi saranno dunque chiamati a lottare non solo contro una grave patologia, ma anche con gli effetti collaterali delle cure contro di essa.

Infatti se chirurgia, radio e chemioterapia hanno crescente successo, il loro carattere sempre piu invasivo tende ad aumentare gli effetti secondari a livello cutaneo: caduta dei capelli, sopracciglia e unghie, gonfiori, cicatrici, perdita di funzionalità fisiologiche, infiammazione, macchie, ecc.

Si tratta di effetti inestetici, dolorosi e invalidanti, che toccano anche la sfera sociale e psicologica del paziente, la cui esperienza di vita peggiora ben oltre la gravità intrinseca della patologia.

In passato pochissime erano le estetiste in possesso delle competenze necessarie per dare un vero benessere ad una persona in terapia oncologica. Per fortuna oggi è possibile aver cura di se e star bene nella propria pelle anche quando si affrontano patologie di questo tipo grazie alla crescente collaborazione fra le professioni mediche e quella del benessere, e ai progressi della ricerca estetica scientifica.

Esistono associazioni professionali in Italia che formano estetiste specializzate ad effettuare trattamenti di bellezza e di benessere sulla persona in terapia antitumorale, ad ogni stadio della malattia.

Forniscono innanzitutto le competenze scientifiche necessarie a comprendere cosa siano la patologia e le terapie oncologiche, e come esse agiscano a livello cutaneo. I protocolli d’intervento, perfezionati con i medici, in sinergia con le terapie oncologiche, includono manualità di massaggio relax, trattamenti nutrienti e riepitelizzanti, make up correttivo, manicure, pedicure, igiene e cura della pelle.

Il saper fare teorico e pratico dell’ Estetista formata può contribuire al benessere non solo di pazienti oncologici, ma di persone afflitte da diabete, disturbi dermatologici, ipersensibilità ecc. Alcune estetiste oltre ad operare nel loro centro, hanno avviato collaborazioni con strutture sanitarie, ambulatori medici e farmacie.

Pur nell’ovvia separazione fra le rispettive attività e competenze, questa virtuosa collaborazione fra professionioni sanitarie e del benessere rappresenta un’importante novità nel panorama italiano, diventando uno dei pochi esempi di approccio veramente olistico al benessere di persone afflitte da patologie.

Un’altra nuova figura professionale operativa al fianco di mefici e chirurghi è il/la dermopigmentista specializzata/o nella micropigmentazione ricostruttiva, tecnica nota inizialmente a fini estetici, si è dimostrata essere un’ottima tecnica per il trattamento e la ripigmentazione delle cicatrici post intervento, trattamento delle macchie cutanee, per la ricostruzione dell’arcata sopraccigliare su alopecia o anche preventiva prima di iniziare la chemioterapia, su alopecia del cuoio capelluto (tricopigmentazione) per simulare la crescita di capelli nei bulbi piliferi e dare omogeneità, e particolarmente usata per la realizzazione di areole mammarie o di tutto il complesso areola – capezzolo. Quest’ultima pratica è in fase di regolamentazione da parte del Ministero della Sanità Italiana.

Abbiamo due nuove figure professionali che si inseriscono in quella multidisciplinarietà così fondamentale per garantire al paziente un benessere globale e non solo cura della malattia.

Da qui nasce la nostra collaborazione con la Lilt e il progetto AncoraDonna di Genova, il quale si prende cura delle donne malate di cancro e che stanno affrontando la radio o chemioterapia per farle sentire “ancora donne”.

Tra i molteplici servizi offerti (psicologo, dermatologo, corsi Reiki, pilates ecc) si aggiungono i nostri servizi di estetica oncologica e di dermopigmentazione e tricopigmentazione.

VUOI SAPERNE DI PIù?

Per avere altre informazioni non esitare e chiamaci al seguente numero o compila il form.

347 579 1832

Contattaci

4 + 12 =