Come agisce la radiofrequenza? È davvero efficace nel trattamento dell’accumulo di adipe localizzato? Te lo diciamo noi di DermoStudio Lab Genova

Dì la verità! Anche tu ti sei fatta/o delle domande relativamente alla reale efficacia della radiofrequenza per ridurre gli accumuli di adipe. E hai fatto bene. Infatti, non sempre i trattamenti consigliati sono davvero così portentosi come vogliono farci credere.

Nel caso della radiofrequenza però ci sentiamo di sbilanciarci e, se proseguirai nella lettura, capirai perché 😊

Perché la radiofrequenza agisce sul tessuto adiposo

Non entriamo nei dettagli tecnici che potrebbero risultare noiosi, ma vogliamo spiegarvi che, fondamentalmente, la radiofrequenza permette di generare calore all’interno dei tessuti.

Nello specifico, il tessuto che reagisce maggiormente all’impulso elettromagnetico, generando grandi quantità di calore, è proprio quello adiposo. Per questo motivo la radiofrequenza riesce a lavorare molto bene sull’adipe localizzata.

Dimagrire quindi è possibile?

Sì, ma attenzione, non parliamo di azioni miracolose. Una dieta bilanciata e del sano movimento restano l’unico elemento imprescindibile per ridurre il peso corporeo. Vero è che la radiofrequenza permette di agire direttamente nei punti di accumulo, aiutando a ridurre l’adipe proprio lì, dove ne abbiamo bisogno.

Come agisce?

Il trattamento, o meglio un ciclo di trattamenti, permette di:

  • Migliorare il flusso vascolare nella zona
  • Rendere maggiormente elastica la pelle
  • Ridurre l’adipe
  • Drenare i liquidi in eccesso

Risultati rafforzati se si usa la combo radiofrequenza e ultrasuoni

Noi di DermoStudio Lab non abbiamo scelto un macchinario qualunque per la radiofrequenza, ma BTL Exilis Elite®, il macchinario più avanzato in assoluto che, per aumentare l’efficacia, unisce alla radiofrequenza gli ultrasuoni.

Chiama per una consulenza gratuita e per valutare, senza impegno, il percorso più adatto a te.

3475791832info@dermostudiolab.it